Esposizione sulle DONNE alla UPV/EHU

In quanto LETTRICE di ITALIANO presso l’Università dei Paesi Baschi per quest’anno ho scelto di protagonizzare Maria Montessori e Ilaria Alpi che non si conoscono molto a Vitoria Gasteiz tra gli studenti e che considero due referenze di DONNE da tener BEN PRESENTI!

Ecco i poster dell’esposizione che ha coinvolto anche i miei colleghi per il lettorato di gagliego, russo e tedesco!

“Bocca di Rosa” ai tempi del coravid19

In un momento speciale come quello presente è sembrato interessante a Francesca Bicchi e me, didattizzare un “pezzo” originale dal punto di vista sia musicale sia proprio della Cultura italiana.

Abbiamo preso spunto dalla reinterpretazione di Corrado Nitto della canzone “Bocca di Rosa” scritta e interpretata da Fabrizio De André insieme a Gian Piero Reverberi.

Noi ci siamo orientate sulla base di un target di studenti ispanofoni allo scopo di approfondire alcune espressioni lessicali del momento e le perifrasi di “necessità”.

Solo dopo aver assistito al webinar Sulle note di una canzone: rivisitazione di testi originali, per creare testi personali, tenuto da Francesca Angrisano (Hochschule Augsburg) giovedì scorso e organizzato dall’editrice Casa delle lingue abbiamo pensato che la nostra intuizione potesse riscontrare un interesse condivisibile e così eccone l’opportunità…

Proposta didattica sviluppata da Ada Plazzo e Francesca Bicchi scaricabile qui:

BOCCA DI ROSA ai tempi del virus

GRAZIE per la CONFERMA d’ISPIRAZIONE ♥ 

Certificato webinar_Casa delle Lingue

 

L’italiano POP

L’italiano POP.

Proposta didattica per la Glottogrigliata (Pasquetta del 13 aprile 2020)

Per gli addetti ai lavori sciogliamo il significato di POP e chiariamo COSA SIGNIFICA

Definizione di POP_Treccani web 12 Aprile 2020
Definizione di POP da http://www.treccani.it/vocabolario/pop/ [12 Aprile 2020]
Perché l’italiano POP?

  1. Non è un tipo di linguaggio presuntuoso.
  2. Non c’è molto da comprendere. Un po’ come quando si guarda la televisione.
  3. Cultura di massa.
  4. “Accostarsi” alla lingua senza incasellarla.

 

Ciucciotto Chicco

 

TV : ITALIANO (de Mauro) = PUBBLICITÀ : ALLA CREATIVITÀ

 

Quali sono i contenuti che influenzano

 

 

Venendo al dunque, come plasmare tutto questo in classe?

TRASFORMARE GLI STUDENTI IN PUBBLICITARI

I passo: vedere in plenum una PUBBLICITÀ a scopo MOTIVAZIONALE: Spot “Seat – Pagine Gialle” – Campagna TV 2013 – Architetto https://www.youtube.com/watch?v=CoVy9cJqEJw

Riflessione culturale e significato simbolico dei colori

Simboligia dei colori
Che mondo sarebbe senza colore? -Shape Beyond Graphic

II passo

Descrivere, raccontare, spiegare cosa si è visto, qual è il prodotto pubblicizzato?

COSA VEDI? CHI SONO, CHI PARLA? COSA DICONO?

DOVE SI TROVANO? QUANDO? PERCHÉ?

Input: pubblicità degli anni ’80

 

III passo: compito di andare a caccia di slogan, fantaparole… Annotarle e commentarle in plenum ai compagni. L’insegnante deve aspettare il proprio turno ed alla fine della “discussione” dare un contributo culturale.

IV passo: creazione di una pubblicità in piccoli gruppi, allora

  1. scegliere un prodotto
  2. interpretare un personaggio (Dante beve un bicchiere di vino divino)
  3. scrivere un breve testo pubblicitario
  4. scegliere lo stacchetto musicale
  5. preparare la scena, i materiali, studiare i movimenti… Come si dice in gergo fare le prove tecniche e la prova generale
  6. interpretare e girare la pubblicità
  7. montaggio
  8. riscontro finale con l’insegnante ed i compagni

 

Questi sono semplici spunti molto GENERALI su come poter articolare una o più lezioni, bisogna ricordare che giocano una gran componente il contesto di apprendimento LS/L2, il numero di studenti, il tempo a disposizione, il livello del gruppo, la trasversalità dell’input iniziale e del risultato finale da ottenere.

Attività che permette di valorizzare le risorse e le abilità differenziate degli studenti.

Per approfondimenti suggerisco:

  • DIADORI P., Riferimenti culturali nella pubblicita’ italiana, in “Italienisch”, nov. 1986, pp.98-105; in “RILA” sett.-dic. 1987, pp.121-136
  • DIADORI P., La lingua italiana nella pubblicità televisiva, in “Civiltà Italiana”, anno XV, n.1-2, 1990, pp.41-58
  • DIADORI P., Il video nella classe di lingua: struttamento didattico dello spot pubblicitario, in “Civiltà Italiana”, anno XV, n.1-2, 1990, pp.19-40
  • Per livelli A1-A2 – C. Guastalla, Giocare con la scrittura: attività e giochi per scrivere in italiano, Alma Edizioni, 2004, pag. 19-25 e 47-51
  • Per livelli alti – R. Bozzone Costa, M. Piantoni, E. Scaramelli, Nuovo Contatto. Corso di lingua e civiltà italiana per stranieri. Eserciziario. Livello C1, Loescher Editore 2016
  • Scolpisce la memoria. _ MAD13 creative room.pdf_12 Aprile 2020
  • Manuale linguistico dell’entusiasmo Un viaggio nell’Italia dei dialetti per un approfondimento sull’isoglossia pubblicitaria, il caso della NUTELLA

UN GRAZIE DI ♥ A MARIA LUISA DI BIASE

Responsabile Didattica di PASSAPORTO ITALIA

per la proposta di una Pasquetta 2020 alternativa e dedicata a ciò che tanto mi entusiasma e accomuna a tutti i cari amici e partecipanti alla Glottogrigliata

GlottoGrigliata

 

“Favole al telefono” para escuchar y aprender italiano

¡Sigue versión en castellano a bajo!

in ITALIANO

  • Per contrastare il possibile senso di lontananza in isolamento che può invaderci in questo periodo da Marzo 2020
  • Per offrire e condividere il valore di una storia
  • Per far compagnia
  • Perché chi studia l’italiano abbia sempre un nuovo stimolo
  • Perché è bello ascoltare una favola a tutte le età
  • Perché la narrazione stimola i nostri processi cognitivi

ho pensato di sfruttare il grande strumento dalle infinite evoluzioni dai tempi del telettrofono dell’inventore Antonio Meucci e grazie al quale oggi possiamo facilmente comunicare: IL TELEFONO.

…e poi attingere alla letteratura dell’affascinane autore e pedagogo Gianni Rodari.
Ogni giorno si legge una storia dal suo libro FAVOLE AL TELEFONO, edito dalla casa editrice Einaudi per la prima volta nel 1962, e la invio a tutti i miei studenti e/o contatti per whatsapp.
Se vuoi ricevere la storia anche tu, puoi inviare un messaggio con INVIAMI LA FAVOLA DI OGGI al numero +34 931 86 39 06

 

en CASTELLANO

  • Para contrarrestar la posible sensación de distancia aislada que puede invadirnos en este período desde Marzo 2020
  • Ofrecer y compartir el valor de una historia o un cuento
  • Hacer compañía
  • Porque quienes estudian italiano siempre tengan un nuevo estímulo
  • Porque es agradable escuchar un cuento a todas las edades
  • Porque la narración estimula nuestros procesos cognitivos

Pensé aprovechar el gran instrumento de las evoluciones infinitas de los tiempos del teléfono del inventor Antonio Meucci y gracias al cual hoy podemos comunicarnos fácilmente: EL TELÉFONO.

… y luego recurrir a la literatura del fascinante autor y pedagogo Gianni Rodari.
Todos los días se lee un cuento de su libro FAVOLE AL TELEFONO / CUENTOS AL TELÉFONO, publicado por primera vez por la editorial Einaudi en 1962, y se la envío a todos mis estudiantes y / o contactos a través de WhatsApp.
Si también quieres recibir la historia, puedes enviar un mensaje con INVIAMI LA FAVOLA DI OGGI al +34 931 86 39 06

Il paese con la esse davanti
Il palazzo di cristallo, dedicata a Marta la rossa
Il filobus numero 75, dedicata a La Fede
La strada che non andava in nessun posto, dedicata a Cesare
La domenica mattina, dedicata a Marco
 

La famosa pioggia i Piombino

 

Tante domande

 

A giocare col bastone

 

Alice cascherina

Favola letta da Maria Luisa Usai, attrice e drammaturga

Storia universale, dedicato a Clara per il suo compleanno

Accompagnamento musicale di Daniela Scaletti con il suo brano ARCOBALENI

Giacomo di cristallo

Favola letta da Alessia Biasatto, scrittrice, esperta viaggiatrice e guida turistica

Il palazzo di gelato

Favola letta da Serena Russo, insegnante di italiano LS e scrittrice

La passeggiata di un distratto

Favola letta da Serena Russo, insegnante di italiano LS e scrittrice

Alice casca in mare

Favola letta da Vanessa Bissiri, cantante e insegnante di musica e canto

 

Buon ascolto ai grandi e ai piccini, ma soprattutto a tutti coloro che stanno soffrendo ed hanno contratto il coravid19

Jornadas de cine: “Búsqueda, identidad y territorio”

annabellosguardopicVIERNES 6 (Salón de Grados) 11:00 

EVENTO posticipato al 20 NOVEMBRE 2020

Conferencia “Bullying, cantautor y Bologna” por Ada Plazzo.

Posterior visionado del cortometraje: “Anna bello sguardo” (Vito Palmieri, 2013) 15’

Lectorado de italiano.

Actividad organizada por el colectivo de lectorados de la Facultad de Letras
(UPVHEU).

CONDIVIDO LA MIA ATTIVITÀ DI PREPARAZIONE ALLA VISIONE DEL CORTO

Link utili

→ Attività: https://create.kahoot.it/share/uno-sguardo-tanti-significati/84a03a99-5dab-42ba-abbc-aefbfa606693

→ Canzone: https://www.youtube.com/watch?v=r7wvmPM8LYA

Simposio 3ª Edizione 2020

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER DOCENTI DI ITALIANO L2/LS:
“L’Italia da fuori a dentro la classe: attività basate sui materiali autentici”
6 giorni di simposio glottodidattico per lo scambio di buone pratiche

Giornate di Formazione a Cipro

Cipro giugno 2018 (78)Condivido gli Atti della III edizione delle Giornate di Formazione per Insegnanti di Italiano a Cipro, occasione in cui ho avuto modo di conoscere molti colleghi appassionati e interessanti, così come le loro coinvolgenti attività!

Assolari, S. & Burlenghi, R. (a cura di) (2018). Atti delle III Giornate di Formazione per Insegnanti di Italiano a Cipro. Nicosia: Centro Linguistico – Università di Cipro
ISBN: ISBN 978-9925-553-28-0
Disponibile qui

Oltre la bellezza: un percorso attraverso l’arte

Come non condividere la fantastica proposta di Michele Magnatti Insegnante che parlerà di ARTE ai miei studenti della UPV/EHU

I miei ·wheeldecide·

QUANDO È STATA L’ULTIMA VOLTA CHE…?

passato prossimo da Nuovo Espresso 1 pag.96 AlmaEdizioni

COSA TI ASPETTI DA…

uso del congiuntivo oppure DI + Infinito

CHE DURO LAVORARE… E TU CHE LAVORO FAI?

GIOCA a girare la ruota e indovinare la professione!

PARLAMI DI…

Gioca a girare la ruota e parlare di ciò che capita…

Se fossi… saresti?

Gira la ruota per elaborare le tue ipotesi

Dove si trova l’oggetto? (con la SCHEDA n.11 del libro “tante idee…” Bonacci Editore)

Gira la ruota e disegna gli oggetti

Donne migranti. Esposizione UPV

In occasione dell’esposizione presso la UPV/EHU dedicata a mettere ben in vista le DONNE, l’edizione di quest’anno 2019 ha prediletto le figure femminili migranti che per un qualcosa o per come erano state portate a vivere la propria esistenza ed affermarsi in territorio straniero, nonostante il forte radicamento, le proprie origini e provenienza dall’Italia. Ho fatto varie ricerche e per me non è stato facile selezionare chi dare a conoscere nei Paesi Baschi. Non volevo incorrere in una qualche scelta “scontata” oppure facile da stilare e ho voluto risaltare una donna del passato di inizio ‘900, un’altra di un passato un po’ più recente ed altre due a me contemporanee. Ecco perché ho scelto di curare l’esposizione dedicandola a Joice Lussu, Lella Lombardi, Elena Favilli e Francesca Cavallo.

Desde siempre, la historia ha sido un espacio reservado fundamentalmente para hombres y en el que las mujeres han quedado relegadas a un segundo plano, en muchos casos indiferentemente de sus logros y aportaciones a la sociedad. La ausencia de las mujeres como personajes destacados en el imaginario popular deja un vacío de representación que queremos reivindicar con esta exposición, cuyo eje vertebrado es el de la emigración. En un momento histórico en el que este fenómeno parece haber despertado una creciente hostilidad en las políticas internacionales de diversos países, hacemos este homenaje a 12 personajes femeninos que, por diversas razones, emigraron de sus lugares de origen, y lograron importantes éxitos y reconocimientos en múltiples ámbitos.

Desde el colectivo de lectoras de la UPV/EHU, queremos dar la bienvenida a todas las personas que deseen acompañarnos en este recorrido por las vidas de mujeres que vivieron exiliadas o emigradas y nos hace partícipes de su papel como agentes transformadores de la sociedad.

Texto intro editado por mi amigo y compañero M. F. Fraga

Questo slideshow richiede JavaScript.