Struttura degli esami

DITALS di BASE

Struttura delle prove di esame:
– Sezione A: Analisi guidata di materiali didattici (livelli A1, A2, B1 e B2)
– Sezione B: Analisi guidata e sfruttamento didattico di un testo
– Sezione C: Conoscenze glottodidattiche

Protitipo sezione A esame DITALS BASEtesto input sezione A

Prototipo sezione B esame DITALS BASE 

Per visionare le GRIGLIE DI VALUTAZIONE dell’esame DITALS BASE, clicca qui.

STRUTTURA DELL’ESAME DITALS di I livello:
SEZIONE A: Analisi guidata di materiali didattici testo input (punteggio minimo 18, massimo 30);
SEZIONE B: Analisi e  sfruttamento didattico di un testo (punteggio minimo 18, massimo 30);
SEZIONE C: Buone conoscenze glottodidattiche generaliconoscenze specifiche in relazione ad un profilo di apprendenti (punteggio minimo 24, massimo 40).

Per visionare le GRIGLIE DI VALUTAZIONE dell’esame DITALS di I livello, clicca qui.

Cliccando sulla denominazione di ogni singola prova potrà essere aperta la scheda relativa a ognuna delle sezioni dell’esame di Certificazione DITALS di I livello, e si potrà quindi prendere visione dell’intera struttura dell’esame. I candidati possono inoltre esaminare esempi di prove relative a tutti i profili di apprendenti previsti dalla Certificazione di I livello, complete di tutte le indicazioni e corredate con i testi da analizzare e con le chiavi commentate, sui volumi appositamente predisposti dal Centro DITALS: Semplici S. (cur.), Quaderni DITALS di I livello, Perugia, Guerra, 2011.
La prova A e la prova B sono mirate al profilo scelto dal candidato. La sezione C prevede una valutazione delle conoscenze glottodidattiche di base, accompagnata da un più approfondito esame delle competenze specifiche relative al profilo scelto dal candidato.
Per ottenere la Certificazione DITALS di I livello il candidato deve raggiungere un punteggio minimo in tutte le sezioni di cui si compone l’esame. Se il candidato raggiunge il punteggio minimo solo in una o due sezioni, il risultato ottenuto è capitalizzabile e il candidato potrà sostenere nuovamente le prove relative alle sezioni non superate entro tre anni dalla data nella quale ha sostenuto l’esame per la prima volta. Ogni candidato può sostenere l’esame per massimo due profili per ogni sessione di esame.

Tutte le prove sono prodotte e valutate dalla Commissione DITALS dell’Università per Stranieri di Siena.

Struttura dell’esame DITALS di II livello:
SEZIONE A: Analisi di materiali didattici (Sezione A + testo input) (punteggio minimo 12, massimo 20);
SEZIONE B: Costruzione di materiali didattici (Sezione B) (punteggio minimo 12, massimo 20);
SEZIONE C: Conoscenze glottodidattiche (Sezione C) (punteggio minimo 24, massimo 40);
SEZIONE D: Competenze glottodidattiche orali (Sezione D) (punteggio minimo 12, massimo 20).

Per visionare le GRIGLIE DI VALUTAZIONE dell’esame DITALS di II livello, clicca qui.

Cliccando sulla denominazione di ogni singola prova potrà essere aperta la scheda relativa a ognuna delle sezioni dell’esame di Certificazione DITALS di II livello, e si potrà quindi prendere visione dell’intera struttura dell’esame. I candidati possono inoltre esaminare esempi di prove della Certificazione DITALS di II livello, complete di tutte le indicazioni e corredate con i testi da analizzare e con le chiavi commentate, sui volumi appositamente predisposti dal Centro DITALS: Semplici S. (cur.), Quaderni DITALS di II livello, Perugia, Guerra, 2011.
Per ottenere la Certificazione DITALS di II livello il candidato deve raggiungere un punteggio minimo in tutte le sezioni di cui si compone l’esame. Se il candidato raggiunge il punteggio minimo solo in una o più sezioni, il risultato ottenuto è capitalizzabile e il candidato potrà sostenere nuovamente le prove relative alle sezioni non superate entro tre anni dalla data nella quale ha sostenuto l’esame per la prima volta.

Tutte le prove sono prodotte e valutate dalla Commissione DITALS dell’Università per Stranieri di Siena.