Il mio GURU si espande

Dallo scorso 9 ottobre ho dovuto assumere che non sarei mai più potuta tornare indietro per chiedere o domandare, per dissolvere qualche dubbio, perplessità, curiosità oppure semplicemente crescere ancora un pò ricorrendo a LUI, il mio guru della didattica.

Mi sono svegliata con un messaggio whatsaap e per il sonno non potevo ancora capire se era vero o si trattava di un abbaglio… Solo dopo un pò ho preso coraggio ed ho chiesto a qualcuno che avrebbe saputo ed infatti sapeva. La tragedia esisteva ed ha messo in atto l’astio verso i suv e chi li guida, la rabbia per la vendetta e la gran tristezza… Stupidamente chiedersi perché sia stato investito lui e non un altro… e poi ho chiudendo gli occhi la necessità di ascoltare il respiro mi ha allontanata dalle piccolezze che non sarebbero appartenute né a lui né a chi sa, sapeva e avrebbe saputo.

Cosa fare per sentirmelo vicino ancora un pò? Senza dubbio lui era molto web e grazie alla presenza dei suoi video, delle lezioni registrate durante i seminari e i convegni internazionali DILIT, ho iniziato a sbobinare i suoi interventi ritrovando nel tono e nella pacatezza della sua voce il garbo, l’eleganza e la CLASSE.

Il giorno dopo avevo lezione: 3 gruppi, 6 ore consecutive. Dovevo esorcizzare ed esternare. Sapevo che solo i miei studenti mi avrebbero potuta riportare alla mia “ragion d’essere”, così si sono dovuti alzare per un pizzico di MoviMente mentre altri hanno dovuto ricostruire pezzi di conversazioni che altrimenti non avrebbero avuto modo di scoprire. Mentre loro producevano lingua li osservavo in disparte, ma poi è stato intuitivo alzare lo sguardo verso un angolo del soffitto dell’aula e augurarmi che mi vegliasse. Ho pensato chissà se ora ci osserva…

GRAZIE CHRISTOPHER

Condivido e ringrazio di cuore Carlo, Katia e Paolo per aver raccolto e lasciato un altro segno in memoria di Christopher… Sapere che ci siamo mi colma un pò il piccolo vuoto di solitudine.

Bollettino Itals

Anno 16, numero 76
Novembre 2018

Supplemento riv. ELLE

ISSN: 2280-6792

DIDATTICA FUTURA

Idee e strumenti per la lezione di italiano del XXI secolo

ALMA Edizioni e SGEL, distributore ALMA in Spagna, invitano tutti gli insegnanti di italiano per stranieri alla Giornata di formazione ALMA a Barcellona.

Sabato 12 novembre 2016 dalle 9.00 alle ore 18.00
Escuela Oficial de Idiomas di Drassanes
Avenida Drassanes s/n
08001 Barcellona
L’evento è gratuito e i posti sono limitati.
Per iscriversi inviare un’e-mail a flores.b@sgel.es preferibilmente entro venerdì 4 novembre.

Da non perdere l’opportunità di sfogliare le novità della casa editrice al tavolo espositivo curato da SGEL.

almabcc-page-001

Fieritals

FierItals

La X edizione di Fieritals si terrà l’8 luglio 2016 a Venezia presso l’Istituto Canossiano (Fondamenta de le Romite, 1323 Dorsoduro, 30123 Venezia).

Vorrei tanto andarci, ma… come faccio? Qui a Barcellona per luglio bisogna stringer la cinghia, rimboccarsi le maniche e su via a “lezione di corsi intensivi” d’estate 😉
Così penso che oltre all’esposizione del materiale e delle ultime novità editoriali, mi perderò anche i vari workshop che si realizzeranno e terranno i conosciutissimi colleghi  come: Alessandro Borri, Fernanda Minuz, Carlo Guastalla, Maddii Borgogni, Loredana Chiappini, Gaia Chiuchiu, Francesca Coltraro, Fabio Caon, Stefania Semplici…
Per scaricare il programma di Fieritals cliccare qui.
Per scaricare la mappa delle sale cliccare qui.

Auguro buona FIERAITALS a chi andrà!

AUM… il suono primordiale!

Oggi è una di quelle giornate in cui si sente l’avvicinarsi della Primavera e questo mi ricorda la nascita, la rinascita e mi porta a pensare alle nostre ORIGINI… Come fanno i neonati a imparare un linguaggio? Perché parliamo? Come abbiamo imparato a vocalizzare? Come comunichiamo? Quale danza comunicativa balliamo? Perché

ACCUDIRE significa “restare a portata di voce”

Così cerco e rivedo volentieri il video del link segnalato di seguito il quale per i primi 10 minuti affronta proprio la questione sulla quale mi pongo le suddette domande 😉

BUONA VISIONE e

GRAZIE ad Alma Edizioni

http://www.almaedizioni.it/it/almatv/insegnare-italiano/almaxxi13-introduzione/

20160207_164220
India, Rishikesh, Fiume Gange, febbraio 2016

Alma Madrid 2016

almadaymadrid_9.4.2016-page-001

Workshop presso CASA DELLE LINGUE

Venerdì 5 febbraio dalle ore 16:30 alle ore 18:30 presso la sede della nostra casa editrice DIFUSIÓN, S.L. (C/Trafalgar, 10 entlo 1º, Barcelona) ci sarà il workshop, dal titolo Grammatica cognitiva e forme linguistiche: un binomio vincente per migliorare la pedagogia della lingua italiana, che sarà tenuto dal dottor Andrea Bernardoni, coautore della Grammatica di base dell’italiano.

Questo testo si propone come prima grammatica cognitiva della lingua italiana.
Per scaricare uno specimen gratuito cliccare qui.

CASA DELLE LINGUE - DIFUSIÓN, S.L.

 

Da non perdere 24 ottobre AlmaBCN

2015.10.24almadaybarcellona-page-001

Insegnare nel mondo

Lavorare in Italia ed all’estero come insegnante di italiano come LS e L2 è possibile.

Ci sono due percorsi da poter seguire, uno che definisco ufficial burocratico destinato ai docenti di ruolo in Italia che possono partecipare ad un concorso indetto dal Ministero degli Affari Esteri e l’altro “fai da te” che opta per la presentazione del proprio CV in loco dove si trova la scuola, l’ente, l’accademia, l’Università…

Nel primo caso la questione va consultata sulla web del MIUR e dipende dai prerequisiti di ognuno.

Nel secondo caso consiglio di non illudersi perché spesso anche se si ha un buon CV e l’ente che lo riceve ha bisogno di un insegnante, si stenta a compromettersi con la persona che si offre se questa non si trova già in loco. Ad esempio: se si vive in Italia e si invia un CV dall’altra parte del mondo (Asia, Americhe, Australia, etc…) difficilmente si sarà chiamati per un impiego serio e duraturo perché, nonostante gli enti abbiano bisogno di un insegnante, è alquanto scomodo non poter avere l’occasione di fare un colloquio oppure di promettere un contratto e l’assunzione. Non si tratta di sfiducia, ma semplicemente di praticità.

In ogni caso ecco un link dal quale si può scaricare l’elenco delle scuole di italiano nel mondo QUI.

Buona ricerca!

…e non dimenticare che chi cerca, prima o poi trova…

Ditalisti si diventa, non si nasce: Maria

Ringrazio Maria Marchese de “Il blog del basilico” scrive per me ^_*

Grazie Marì! basilico

Un esame come quello per la Ditals può dare diversi problemi a livello bibliografico: i libri raccomandati sono molti e variano a seconda del corso; gli approcci didattici sono molteplici; le stesse fasi dell’unità didattica variano di autore in autore, col risultato di una babele terminologica in cui è difficile destreggiarsi. È per questo che ho trovato molto utile corso di preparazione al Centro Ama l’italiano: la formatrice è molto attenta alle esigenze degli alunni, fornendo un’adeguata preparazione a livello terminologico e adattando la lezione alle necessità degli apprendenti. In effetti, mentre annaspavo tra i tanti libri suggeriti per la preparazione, non dimenticavo mai di dare un’occhiata agli appunti presi durante il corso: ricordavo così che un concetto che sulla carta mi sembrava molto difficile mi era stato spiegato ed esemplificato in maniera molto chiara. Insomma, chi frequenta il corso sperimenta sulla propria pelle quella stessa attenzione allo studente che dovrà imparare a dedicare un giorno ai propri alunni. Buon lavoro!

Certificazioni di italiano

convertedestratto da El Paìs del 6 aprile 2015

Italiano, opciones para todos los bolsillos

Los títulos oficiales de italiano son cuatro: PLIDA, CILS, CELI y Roma Tre. Pertenecen a diferentes instituciones y pueden obtenerse en centros de toda España. El PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri) lo emite la Sociedad Dante Alighieri, creada en 1889 con la intención de promocionar el italiano por el mundo. Su precio va desde los 61 hasta 131 euros.

El CILS (Certificato di Italiano come Lingua Straniera) es expedido por la Universidad para Extranjeros de Siena y está disponible en las sedes del Instituto Italiano di Cultura de Madrid y Barcelona, en la Universidad Rey Juan Carlos de Madrid, o en el Instituto de Idiomas de la Universidad de Sevilla, entre otros. Las tarifas van desde los 40 euros para el nivel elemental hasta los 160 del nivel C2. Las notas se comunican en un periodo de entre uno y tres meses a través de la página web.

A diferencia del CILS en el que la parte oral es grabada, en el CELI (Certificato di Conoscenza della Lingua Italiana) el profesor evalúa en el mismo momento. Fue creado en 1987 por la Universidad para extanjeros de Perugia que desde 1921 ofrece estudios culturales y de idiomas para extranjeros. Su precio es de 132 euros para todos los niveles.

El certificado Roma Tre, creado por la Università degli Studi Roma Tre, consta de los niveles A2, B1, B2 y C2. A diferencia de los otros, ofrece la posibilidad de reexaminarse de las partes que se han suspendido, sin necesidad de repetirlo todo, en los niveles B2 y C2. El precio de matrícula va desde los 45 euros del nivel básico hasta los 210 del C2 y está disponible en el Instituto Italiano de Cultura de Madrid y de Sevilla y en el Centro Cultural Ama Italiano de Barcelona.